Archive | maggio 2012

Talmente nuovo che sembra usato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Beppe Grillo non mi piace.

Del resto non mi è mai piaciuto Berlusconi e non mi ha mai convinto la Lega, così come del resto alzo un sopracciglio quando sento molte delle cose che dice Nichi Vendola (a proposito ma chiamarlo Nicola no eh?).

In realtà ne percepisco il fascino… Capisco che sia semplice accogliere come il salvatore qualcuno che in due minuti ti dice che “basta! E’ finita l’attesa! Ora stiamo per diventare un paese migliore: non più l’italietta delle barzellette, ma un paese serio!”

Figata in effetti penso anch’io!

Poi però ti guardi indietro e capisci che tutte quelle volte lì che hai visto queste soluzioni comode e semplici a portata di mano, beh hai fatto bene a evitare di prenderle, perchè il tempo ha detto che quei ragionamenti fatti riflettendoci un attimo erano veri, non erano cazzate. Non sarebbe mai cambiato nulla e tu lo avevi capito! (Minchia che autocelebrazione ‘sto post! E vabbuò ma tante che te frega, tanto lo leggi e lo scrivi solo tu per cui………Va beh, tristezza…)

Beh insomma tutta sta manfrina ma per dire una cosa, molto chiara: siete dei pagliacci voi che pensate che questo che ho messo sopra sia il nuovo che avanza, sarà solo l’ennesima perdita di tempo italiana, “va beh dai, diventeremo adulti il prossimo giro, stavolta voglio sognare ancora un po’!”.

P.s. Si, ci ho ronzato intorno alle paroline magiche che vanno di moda ora: popu**smo, ant**olitica, queste cose qua insomma… Ecco solo per capirci, io queste cazzate inventate dai giornalisti, che fanno molto giornalismo stile infotainment e moda del momento, ecco, io non ce le metto. Leggetevi il Corriere al massimo se ci tenete, non il mio blog.

Annunci

Come un peluche fa grande un paese

Avete mai pensato cosa si intende quando si dice “un grande paese”?

Beh io me lo sono chiesto, o meglio, ho cercato di capire che cosa davvero mi faccia sentire invidioso rispetto a determinati popoli. La mia risposta è stata semplice: la fratellanza, il sentirsi davvero parte di un unico organismo e la volontà di procedere all’unisono tutti insieme in una direzione, chi più avanti e chi più indietro, ma insieme.

Ecco io non so che cosa possa centrare e forse sono anche un po’ buffo in questo ma ho davvero il sospetto che questo mio sentire c’entri qualcosa con il non prendersi troppo sul serio da parte di chi invece determinate responsabilità ce le ha, eccome.

Ecco che trovo che le due foto che posto qui sotto in qualche maniera rappresentino perfettamente, ai miei occhi perlomeno, il motivo della grandezza di due grandi paesi.

Washington – 1 dicembre 2011 – Michelle Obama presenzia all’accensione dell’albero di Natale leggendo una favola a dei bambini con Kermit del Muppets.

 

 

 

 

 

Il ministro della salute tedesco Daniel Bahr (il secondo da sinistra) durante una visita a una struttura ospedaliera di Berlino partecipa come anestesista a “un’operazione” su un pupazzo. Nel reparto di pediatria dell’ospedale che ha visitato, infatti, è stata istituita una “clinica per orsacchiotti”; nelle cure dei pupazzi vengono coinvolti i bambini ricoverati (da ilpost.it)

Francia, nuovo capitolo

 

Certo che come parlano a vuoto i francesi sugli ideali nessuno… Ah no, non è vero, noi abbiamo avuto B. , e non erano neanche ideali in effetti…

Forse neanche l’invenzione del fuoco

Image

Come giustamente fa osservare il buon Massimo, su Panorama.it non concedono sconti a nessuno e a testa ben ritta onorano la professione di giornalista presentando sobriamente la nuova applicazione per Mediaset premium:

Domani il mondo della tv vivrà una una nuova trasformazione epocale, paragonabile al passaggio dal bianco e nero al colore, all’invenzione del telecomando o all’avvento degli schermi piatti in alta definizione…

Schifio…

Gente con un bastone

Joe Biden, l’attuale vice-presidente degli Stati Uniti non è nuovo a gaffe di vario genere, ma lo scorso 26 aprile ha tenuto a precisare una cosa relativa al prossimo (dai, non scherziamo, l’altro è impresentabile) e attuale Presidente degli Stati Uniti:

“Lo assicuro, ha un grande bastone!”

Altri commenti francamente non credo servano…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: